Tutte le News

Regione Puglia - Legge Regionale n. 36 del 5/12/2016

15/12/2016

Con l'emanazione della Legge Regionale n. 36 del 5 dicembre 2016, la Regione Puglia istituisce il nuovo "Catasto Energetico Regionale".

La L.R. 36/2016 avente per oggetto “Norme di attuazione del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192 e dei decreti del Presidente della Repubblica 16 aprile 2013, n. 74 e n. 75, di recepimento della direttiva 2010/31/UE del 19 maggio 2010 del Parlamento europeo e del Consiglio sulla prestazione energetica nell’edilizia. Istituzione del “Catasto energetico regionale”” è stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 141 del 09/12/2016.

 

Nel testo della Legge Regionale n. 36 del 05/12/2016 (vedi link a fondo pagina) la Regione Puglia :

a) disciplina le procedure per l'esecuzione degli accertamenti e delle ispezioni sugli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell’acqua calda per usi igienici e sanitari riguardanti lo stato di esercizio e manutenzione ai fini del contenimento dei consumi energetici su tutto il territorio di competenza della Regione Puglia;
b) istituisce:
1. il “Catasto regionale degli impianti termici e degli attestati di prestazione energetica”;
2. l’elenco regionale dei soggetti abilitati all’esercizio delle attività di ispezione;
3. l’elenco regionale dei professionisti registrati nel sistema regionale per la trasmissione degli attestati di prestazione energetica degli edifici;
c) definisce:
1. i criteri dei programmi, su base annua, di verifica della conformità dei rapporti di ispezione;
2. i criteri dei programmi, su base annua, di controllo e verifica degli attestati di prestazione energetica trasmessi;
3. i requisiti di qualificazione e aggiornamento professionale dei soggetti cui affidare le attività di ispezione sugli impianti termici;
4. le modalità di gestione del “Catasto regionale degli impianti termici e degli attestati di prestazione energetica”;
d) recepisce la direttiva 2010/31/UE e i provvedimenti nazionali di recepimento; adotta la metodologia nazionale per il calcolo della prestazione energetica degli edifici contenuta nei provvedimenti di recepimento e nelle norme tecniche nazionali di cui ai decreti interministeriali del 26 giugno 2015.

In merito al Catasto Energetico Regionale, la Regione specifica le attività svolte anche tramite la società Innova Puglia S.p.A.:

a) gestione telematica del “Catasto energetico regionale” in tutte le sue componenti;
b) coordinamento e utilizzo del catasto e delle attività oggetto delle presenti disposizioni;
c) supporto tecnico verso le autorità competenti in materia di accertamenti e ispezioni sui dati degli impianti termici;
d) supporto tecnico verso i soggetti abilitati al rilascio degli attestati di prestazione energetica e i collegi o ordini professionali di appartenenza in ordine all’utilizzo della procedura telematica;
e) estrazione ed elaborazione dei dati necessari a Regione Puglia per la predisposizione della relazione biennale relativa alle attività ispettive espletate dalle autorità competenti e di altri elaborati e studi a fini programmatori che necessitano dei dati registrati all’interno del Catasto energetico regionale;
f) gestione e verifica del corretto operato e della regolarità nel flusso delle informazioni da parte degli utenti del sistema attraverso il monitoraggio dei dati ricevuti;
g) predisposizione di campagne informative verso gli utenti ed i soggetti interessati;
h) la predisposizione della manualistica relativa alle procedure telematiche per l’accesso al Catasto e destinata alle differenti categorie di utenti;
i) generare il codice impianto da indicare nella relativa targa dell’impianto di cui all’articolo 17;
j) predisporre i modelli di comunicazione da ricondurre all’impianto di riferimento, che rappresenta il centro delle relazioni tra soggetti, documenti e provvedimenti;
k) gestire attraverso il sistema telematico la documentazione relativa ai controlli periodici e alle ispezioni effettuate sugli impianti termici in esercizio sul territorio regionale;
l) rendere disponibili i dati del Catasto per tutti gli scopi previsti dalla normativa.

Per maggiori dettagli consigliamo di consultare il testo integrale delle Legge Regionale n. 36/2016


Certened è alla ricerca di Tecnici Certificatori Energetici per le zone libere.

Se sei un Tecnico esperto nella certificazione energetica degli edifici e vuoi espandere la tua attività entrando in contatto direttamente con proprietari di immobili che necessitano di un Attestato di Prestazione Energetica, collabora con noi: Certened offre la possibilità di iscriversi al servizio di preventivi online per la certificazione energetica degli edifici.

Per maggiori info visita la sezione Lavora con noi.

Ultime news

Attestati di Prestazione Energetica in Basilicata

Certened attiva il servizio di Certificazione Energetica degli Edifici in Basilicata, con la possibilità di richiedere preventivi per la redazione di Attestati di Prestazione Energetica degli edifici.

Regione Lombardia - Aggiornamento software CENED+2.0

Infrastrutture Lombarde informa tutti gli utenti che a partire dalle ore 14.00 del giorno 15 ottobre 2019 è stato rilasciato un aggiornamento della componente “motore” e “client” del software di...

Regione Lombardia - Sospensione del Deposito degli Attestati di Prestazione Energetica (APE)

Sospensione del Deposito degli Attestati di Prestazione Energetica (APE) in Lombardia.

Attestati di Prestazione Energetica

Seleziona la Regione e richiedi ora il tuo preventivo gratuito.

Home | ContattiPrivacy | Cookie | © Certened 2010 / 2018 - Tutti i diritti riservati - Per iscrizioni e comunicazioni commerciali contattare Assomatiko - P.iva 03308490980