Tutte le News

Regione Lombardia - DGR X/5900 del 28/11/2016

07/12/2016

Approvazione del piano dei controlli sugli Attestati di Prestazione Energetica degli edifici in Regione Lombardia.

E' stata pubblicata sul BURL n. 48 del 02/12/2016 la nuova D.G.R. 28 Novembre 2016 n. X/5900.

Con la DGR X/5900 del 28/11/2016 viene approvato il nuovo piano dei controlli di conformità degli APE (Attestati di Prestazione Energetica) in Lombardia.

Il testo, scaricabile dal link a fondo pagina, approva il piano dei controlli secondo quanto previsto dall'art. 14 della L.R. 24/2014, che prevede:

  • i criteri e le modalità di accertamento;
  • le sanzioni per le violazioni commesse;
  • le entità dei controlli ed i criteri minimi;
  • i criteri di accertamento;
  • le risorse impiegate ed il piano delle attività.

 Un aspetto di sicuro interessa sono le sanzioni:

  • per il Tecnico Certificatore le sanzioni potranno assumere valori compresi tra i 500 ed i 2000 Euro più 10 Euro/mq. in caso di assegnazione di classe superiore;
  • per il Progettista le sanzioni potranno assumere valori compresi tra i 2000 ed i 5000 Euro con una maggiorazione del 50% in caso di realizzazione di interventi non ammissibili;
  • per il Direttore dei Lavori, in caso di omessa presentazione al Comune di asseverazione di conformità oppure in caso di realizzazione di opere in difformità dalla Relazione Tecnica, le sanzioni potranno assumere valori compresi tra i 5000 ed i 15000 Euro, con raddoppio della sanzione in caso di violazione delle norme FER e risparmio energetico, oltre alla segnalazione all'Ordine o Collegio di appartenenza;
  • per il venditore che non doterà o non allegherà l'APE all'atto (ove previsto) le sanzioni potranno assumere valori compresi tra i 5000 ed i 20000 Euro;
  • per il locatore che non doterà o non allegherà l'APE al contratto (ove previsto) le sanzioni potranno assumere valori compresi tra i 2500 ed i 10000 Euro;
  • per il responsabile dell'annuncio immobiliare che non indicherà i parametri energetici nell'annuncio le sanzioni potranno assumere valori compresi tra i 1000 ed i 5000 Euro;
  • per l'aggiudicatario di un Servizio Energia che non consegni l'APE le sanzioni potranno assumere valori compresi tra i 500 ed i 2000 Euro.

 Gli accertamenti per il 2017 riguarderanno almeno 500 APE tramite controllo documentale e 135 APE tramite verifiche con rilievo.

ACCERTAMENTI DI PRIMO LIVELLO

Tutti gli Attestati di Prestazione Energetica prodotti con il Motore di calcolo Cened+ 2.0 sono oggetti sia a una verifica preventiva di ammissibilità dei dati di input, che impedisce la compilazione dell’APE nel caso in cui venga inserito un dato non accettabile dal punto di vista fisico, sia a una validazione in termini di ragionevolezza del dato che prevede la segnalazione all’utente, tramite specifici warning, dei valori che non rientrano nella soglia di probabilità predeterminata sulla base di analisi statistiche.
Tale verifica costituisce l’accertamento di primo livello e viene effettuata sul 100% delle pratiche depositate presso il Catasto Energetico Edifici Regionale, ai sensi del DDUO n. 6480/2015 e s.m.i.

 ACCERTAMENTI DI TIPO DOCUMENTALE

Le verifiche di secondo livello di tipo documentale saranno riferite ad APE registrati nel Catasto Energetico Edifici Regionale entro i 4 anni precedenti alla data di avvio del procedimento di accertamento. Pertanto, riguarderanno sia gli APE rilasciati ai sensi del DDG 5796/2009, sia gli APE rilasciati ai sensi del DDUO 6480/2015.
Al fine di soddisfare la previsione di concentrare i controlli sulle classi energetiche più efficienti si prevede di effettuare il 50% delle verifiche selezionando gli APE caratterizzati dalle classi A1, A2, A3, A4 nonché A e A+ (con riferimento alla precedente procedura di calcolo). Il rimanente 50% prenderà in esame gli APE collocati nelle classi comprese tra B e G.
La selezione delle pratiche oggetto di accertamento documentale avverrà in maniera casuale previa individuazione dell’ambito territoriale entro cui concentrare i controlli a cura dell’Organismo di accreditamento.
La selezione delle pratiche oggetto di accertamento documentale potrà inoltre ricomprendere le pratiche affette da dati anomali, individuate dall’Organismo di Accreditamento in accordo con Regione Lombardia.
Le verifiche documentali verteranno sugli APE e i relativi file di interscambio dati, in formato XML, prodotti ai sensi del DDG 5796/2009 e ai sensi del DDUO 6480/2015 (quest’ultimo tramite il motore di calcolo  Cened+2.0).
L’accertamento documentale prevede sia la verifica della presenza di errori gravi che determinano la notifica immediata della sanzione, sia di errori che determinano la sola decadenza della validità dell’APE e di anomalie che prevedono invece la possibilità, per il Soggetto certificatore, di produrre la documentazione idonea a giustificare i dati considerati nella produzione dell’APE.
Il work-flow del procedimento di accertamento documentale è rappresentato in Figura 2 dell'allegato alla DGR e sarà definito tramite un apposito Decreto del Dirigente competente di Regione Lombardia.

 ACCERTAMENTI CON RILIEVO

Gli accertamenti di terzo livello saranno caratterizzati da controlli con rilievo in situ al fine di verificare la corrispondenza dei dati dichiarati dal certificatore con il reale stato di fatto dell’edificio.
Tali accertamenti saranno selezionati attingendo al campione di APE già sottoposto ad accertamento di tipo documentale, in caso di esito dubbio; l’individuazione delle restanti pratiche per le quali effettuare il sopralluogo avverrà in relazione alla maggiore probabilità di errore in considerazione dei seguenti fattori:

  •  Valori anomali di EP gl,nren ;
  • Valori anomali di trasmittanza termica delle dispersioni dell’edificio;
  • Valori anomali di potenza termica dei generatori a combustione;
  • Altri valori anomali contenuti nel file XML o nell’APE;
  • Quantità di APE redatti dal singolo soggetto certificatore in un congruo intervallo temporale.

Tra le pratiche oggetto di accertamento con rilievo potranno inoltre rientrare le pratiche affette da dati anomali individuate dall’Organismo di Accreditamento in accordo con Regione Lombardia.

Per maggiori dettagli invitiamo a scaricare il testo integrale della D.G.R. X/5900 del 28/11/2016.


 

Certened è alla ricerca di Tecnici Certificatori Energetici per le zone libere.

Se sei un Tecnico esperto nella certificazione energetica degli edifici e vuoi espandere la tua attività entrando in contatto direttamente con proprietari di immobili che necessitano di un Attestato di Prestazione Energetica, collabora con noi: Certened offre la possibilità di iscriversi al servizio di preventivi online per la certificazione energetica degli edifici.

Per maggiori info visita la sezione Lavora con noi.

Ultime news

Attestati di Prestazione Energetica in Basilicata

Certened attiva il servizio di Certificazione Energetica degli Edifici in Basilicata, con la possibilità di richiedere preventivi per la redazione di Attestati di Prestazione Energetica degli edifici.

Regione Lombardia - Aggiornamento software CENED+2.0

Infrastrutture Lombarde informa tutti gli utenti che a partire dalle ore 14.00 del giorno 15 ottobre 2019 è stato rilasciato un aggiornamento della componente “motore” e “client” del software di...

Regione Lombardia - Sospensione del Deposito degli Attestati di Prestazione Energetica (APE)

Sospensione del Deposito degli Attestati di Prestazione Energetica (APE) in Lombardia.

Attestati di Prestazione Energetica

Seleziona la Regione e richiedi ora il tuo preventivo gratuito.

Home | ContattiPrivacy | Cookie | © Certened 2010 / 2018 - Tutti i diritti riservati - Per iscrizioni e comunicazioni commerciali contattare Assomatiko - P.iva 03308490980