Tutte le News

Format annunci Commerciali

23/02/2016

L'obbligo di utilizzare il nuovo format per gli annunci commerciali è in vigore da tempo, ma quanti operatori del settore (Agenzie Immobiliari) e privati si sono adeguati?


L'art. 4 comma 7 del Decreto 26 giugno 2015 - (Adeguamento linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici), dispone quanto segue :

"Nel caso di offerta di vendita o di locazione, i corrispondenti annunci, effettuati tramite tutti i mezzi di comunicazione commerciali, riportano gli indici di prestazione energetica dell’involucro, l’indice di prestazione energetica globale dell'edificio o dell'unità immobiliare, sia rinnovabile che non rinnovabile, e la classe energetica corrispondente. A tal fine è fatto obbligo dell’utilizzo, con l’esclusione degli annunci via internet e a mezzo stampa, del format di cui all’Appendice C delle Linee guida approvate dal presente decreto."

Nell'Appendice C è riportato il nuovo Format per gli annunci commerciali.

Annunci immobiliari

Ogni annuncio commerciale, inteso a promuovere la vendita o la locazione di un immobile, deve pertanto contenere un prospetto conforme al format riprodotto nella immagine precedente;

i dati devono essere necessariamente desunti dall'Attestato di Prestazione Energetica redatto da un Tecnico abilitato.

La norma prevede che siano esclusi da questo obbligo solamente gli annunci effettuati tramite internet ed a mezzo stampa.

Quali sono quindi gli annunci soggetto all'obbligo di riportare il format ed i relativi dati energetici?

A titolo di puro esempio dovranno contenere il format i cartelli e gli striscioni pubblicitari apposti in facciata, i cartelli pubblicitari dei cantieri edili, ma soprattutto le vetrofanie e gli annunci esposti nelle vetrine delle Agenzie Immobiliari. In merito a questa ultima casistica, visto il probabile elevato numero di annunci presente nelle vetrine delle varie Agenzia Immobiliari, ci preme sottolineare che le sanzioni verranno poste a carico del titolare dell'annuncio; quindi se per un cartello esposto in facciata le sanzione potrebbe essere posta a carico del proprietario dell'immobile, sicuramente per quanto riguarda le vetrine delle Agenzie Immobiliari la sanzione non può che essere posta a carico del titolare dell'Agenzia stessa.

Il mancato rispetto dell'obbligo di utilizzare questo format può portare a delle sanzioni per il titolare dell'annuncio economico.

Le sanzioni sono stabilite dall'art. 15, comma 10 del D.Lgs. 192/2005 sono le seguenti: "In caso di violazione dell'obbligo di riportare i parametri energetici nell'annuncio di offerta di vendita o locazione, come previsto dall'articolo 6, comma 8 del D.Lgs. 192/2005, il responsabile dell'annuncio è punito con la sanzione amministrativa non inferiore a 500 euro e non superiore a 3.000 euro".

Chiaramente la sanzione andrà moltiplicata per il numero di annunci pubblicati non conformi alla normativa.

annunci immobiliari

Anche in Regione Lombardia, analogamente a quanto stabilito dalla norma nazionale, il Decreto 6480 del 30/07/2015,  stabilisce che:

"13. ANNUNCI IMMOBILIARI
13.1 L’obbligo di indicare le caratteristiche energetiche degli edifici e delle singole unità immobiliari in occasione della pubblicazione di annunci commerciali che hanno come oggetto la loro vendita o locazione si applica a tutti gli annunci  ubblicati su giornali, manifesti, volantini, siti web, trasmessi alla radio o alla televisione, per conto di qualsiasi soggetto (persona fisica, società, cooperativa, associazione, fondazione, ente pubblico o privato, ecc.). Tale obbligo resta escluso per gli edifici che non rientrano nell’ambito di applicazione dell’obbligo di dotazione e allegazione della certificazione energetica, di cui al precedente punto 3 e per la locazione degli edifici residenziali utilizzati meno di quattro mesi all’anno.
13.2 L’indicazione delle caratteristiche energetiche degli edifici o delle singole unità immobiliari negli annunci commerciali deve essere assolto:
- dal primo ottobre 2015 utilizzando l’apposito format di cui all’Allegato G nel caso di annunci pubblicati da Agenzie immobiliari presso le proprie sedi, in relazione ad unità immobiliari dotate di Attestato di Prestazione Energetica redatto in conformità alla procedura di calcolo di cui all’Allegato H;
- dal primo ottobre 2015 riportando l’indice di prestazione energetica globale non rinnovabile, l’indice di prestazione energetica rinnovabile, la classe energetica e la prestazione energetica del fabbricato nel caso di tutti gli altri tipi di annunci, in relazione ad unità immobiliari dotate di Attestato di Prestazione Energetica redatto in conformità alla procedura di calcolo di cui all’Allegato H;
- riportando l’indice di prestazione energetica dell’involucro e globale e la classe energetica nel caso di tutti gli altri tipi di annunci; nel caso di edifici certificati sulla base della procedura approvata con DGR VIII/8745 del 22 dicembre 2008 occorre riportare la classe energetica e il fabbisogno di energia primaria per il riscaldamento o la climatizzazione invernale, citando espressamente la delibera medesima."

La normativa in vigore in Regione Lombardia è leggermente meglio articolata, ma la sostanza non cambia, ed anche l'aspetto grafico del format è identico a quello nazionale.

Per quanto riguarda le sanzioni, la Legge Regionale n. 24/2006, art. 27 comma 1 quater prevede che " Il titolare dell'annuncio commerciale che non rispetta le disposizioni emanate dalla Giunta Regionale concernenti l'obbligo di cui all'articolo 9, comma 1, lettera d), incorre nella sanzione amministrativa da 1.000 euro a 5.000 euro, che compete, con il relativo introito, al comune nel quale è ubicato l'edificio.'


Per maggiori chiarimenti e per ottenere una consulenza o un preventivo gratuito contattate uno dei nostri Tecnici.

Richiedi un preventivo

Ultime news

Attestati di Prestazione Energetica in Basilicata

Certened attiva il servizio di Certificazione Energetica degli Edifici in Basilicata, con la possibilità di richiedere preventivi per la redazione di Attestati di Prestazione Energetica degli edifici.

Regione Lombardia - Aggiornamento software CENED+2.0

Infrastrutture Lombarde informa tutti gli utenti che a partire dalle ore 14.00 del giorno 15 ottobre 2019 è stato rilasciato un aggiornamento della componente “motore” e “client” del software di...

Regione Lombardia - Sospensione del Deposito degli Attestati di Prestazione Energetica (APE)

Sospensione del Deposito degli Attestati di Prestazione Energetica (APE) in Lombardia.

Attestati di Prestazione Energetica

Seleziona la Regione e richiedi ora il tuo preventivo gratuito.

Home | ContattiPrivacy | Cookie | © Certened 2010 / 2018 - Tutti i diritti riservati - Per iscrizioni e comunicazioni commerciali contattare Assomatiko - P.iva 03308490980