Tutte le News

Regione Lombardia - DDUO n. 14744/2017

La Regione Lombardia ha approvato il nuovo Decreto Dirigenziale n. 14744 del 24/11/2017 che regola i percorsi formativi abilitanti per installatori e manutentori straordinari di impianti energetici alimentati da fonti rinnovabili ai sensi del Decreto Legislativo 28/2011.

 

Proponiamo di seguito il testo integrale del DECRETO N. 14744 Del 24/11/2017 della DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO, avente per oggetto: Regolamentazione dei percorsi di formazione abilitanti e di aggiornamento per “installatore e manutentore straordinario di impianti energetici alimentati da fonti rinnovabili ai sensi dell’articolo 15, comma 2 del decreto legislativo 3 marzo 2011 n. 28” e in attuazione della dgr x/7143 del 2 ottobre 2017.

Il decreto approva lo standard formativo e professionale per l’attività di installazione e manutenzione straordinaria di impianti energetici alimentati da fonti rinnovabili – FER”, di cui all’Allegato A), parte integrante e sostanziale del presente atto in attuazione della delibera regionale n. X/7143 del 2 ottobre 2017, stabilendo i percorso formativi e di aggiornamento.

Scarica il testo integrale in formato PDF

 


Allegato A) al Decreto Dirigenziale n. 14744 del 24/11/2017

STANDARD PROFESSIONALE E FORMATIVO PER L’ATTIVITÀ DI INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE STRAORDINARIA DI IMPIANTI ENERGETICI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI - FER

STANDARD PROFESSIONALE – COMPETENZE
Il percorso formativo è finalizzato all’acquisizione di tutte le sei competenze dello standard,  fermo restando che la progettazione deve fare espresso riferimento alla specifica macrotipologia impiantistica:

  • Gestione organizzativa del lavoro
  • Rapporto con i clienti
  • Progettazione
  • Gestione anche documentale dell'approvvigionamento e delle attività
  • Verifica dell'impianto

I percorsi formativi sono erogati dai soggetti accreditati per l’erogazione dei servizi di Istruzione e Formazione Professionale, iscritti all’Albo della Regione Lombardia, ai sensi degli artt. 25 e 26 della l.r. 19/2007 e relativi atti attuativi.
Le procedure di avvio e di svolgimento delle attività formative sono stabilite dal d.d.u.o n. 12453 del 20 dicembre 2012 “Approvazione delle indicazioni regionali per l’offerta formativa relativa a percorsi professionalizzanti di formazione continua, permanente, di specializzazione, abilitante e regolamentata”, ed in particolare dalle parti terza “standard minimi dell’offerta regolamentata e abilitante” e quarta “procedure e adempimenti relativi alle attività formative”.
Scarica il testo integrale dell'Allegato A in formato PDF

 


Allegato B) al Decreto Dirigenziale n. 14744 del 24/11/2017

REGOLAMENTAZIONE DEI PERCORSI DI AGGIORNAMENTO PER L’ATTIVITÀ DI INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE STRAORDINARIA DI IMPIANTI ENERGETICI ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI - FER

DESTINATARI DELLA FORMAZIONE
A norma del comma 1, lett. f, dell’allegato 4 al D.lgs. 3 marzo 2011 n. 28, i percorsi di aggiornamento sono obbligatori per tutti i soggetti in possesso dei requisiti tecnico-professionali, di cui all’art. 4, 1° comma, lett. a), b), c) e d) del DM. 37/2008, i quali sono tenuti a partecipare ad attività formative di aggiornamento entro 3 anni dall’avvenuta abilitazione.
I soggetti interessati devono frequentare il percorso di aggiornamento nel corso dell’anno solare di scadenza dei tre anni.
Tutte le attività formative di aggiornamento realizzate dal 1 agosto 2013 assolvono gli obblighi formativi fino al 31/12/2019; pertanto il secondo corso di aggiornamento deve essere frequentato a partire dall’1 gennaio 2019 ed entro il 31 dicembre 2019.

SOGGETTI ATTUATORI DELLA FORMAZIONE
I percorsi formativi sono erogati dai soggetti accreditati per l’erogazione dei servizi di Istruzione e Formazione Professionale, iscritti all’Albo della Regione Lombardia, ai sensi degli artt. 25 e 26 della l.r. 19/2007 e relativi atti attuativi.
Le procedure di avvio e di svolgimento delle attività formative sono stabilite dal d.d.u.o n. 12453 del 20 dicembre 2012 “Approvazione delle indicazioni regionali per l’offerta formativa relativa a percorsi professionalizzanti di formazione continua, permanente, di specializzazione, abilitante e regolamentata”, ed in particolare dalle parti terza “standard minimi dell’offerta regolamentata e abilitante” e quarta “procedure e adempimenti relativi alle attività formative”.
Anche i percorsi di aggiornamento devono essere caricati sul sistema informativo regionale sull’offerta formativa appositamente dedicata.
L’ente accreditato deve disporre, altresì, di specifici requisiti strutturali e professionali.
REQUISITI STRUTTURALI
L’ente accreditato può utilizzare laboratori anche non inseriti a sistema, purché ne dimostri la disponibilità.
Le attività pratiche devono essere svolte presso laboratori o aule, adeguatamente attrezzate, per ciascuna tipologia impiantistica.
La formazione a carattere pratico si sostanzia di esercitazioni in aula attrezzata e/o in laboratorio, su attrezzature e circuiti a carattere didattico e/o su simulatori, in condizioni di sicurezza, dimostrative ed esemplificative relative ai processi di lavoro dell’installatore:

  • scelta della componentistica
  • condizioni, controllo e modalità di funzionamento dell’impianto
  • collaudo
  • manutenzione.

REQUISITI PROFESSIONALI
L’ente accreditato deve disporre di professionisti nel ruolo di formatori, che siano in possesso di un’esperienza documentata, almeno quinquennale, nella progettazione e/o gestione e/o manutenzione di impianti FER, nonché di una conoscenza adeguata della legislazione e della normativa connessa all’ambito di docenza.
Possono svolgere l’attività di formatore anche i tecnici che operano presso i produttori di tecnologie con almeno 5 anni di esperienza lavorativa nel settore.

DURATA E ARTICOLAZIONE DEL PERCORSO DI AGGIORNAMENTO
Il percorso di aggiornamento deve avere una durata minima di 16 ore, di cui 8 comuni alle diverse tecnologie e 8 specifiche per tecnologia.

MODULO TEORICO UNICO (8 ore)
Il Modulo teorico unico e comune, di durata complessiva di 8 ore, concerne l’inquadramento generale delle problematiche legate allo sfruttamento delle fonti rinnovabili nel panorama nazionale ed europeo con gli opportuni richiami di normativa generale, tecnica e di sicurezza che riguardano l’installazione e la manutenzione, anche straordinaria, di impianti alimentati da FER.

MODULO TECNICO PRATICO (8 ORE)
Il Modulo a carattere tecnico pratico, di durata complessiva di 8 ore, si sostanzia di lezioni, in aula attrezzata e/o in laboratorio, dimostrative ed esemplificative relativamente ai processi di lavoro dell’installatore.
Ciascun partecipante al percorso formativo può scegliere in relazione alla propria specializzazione il modulo tecnico pratico relativo a

  • macro tipologia termoidraulica: biomasse per uso energetico, pompe di calore per riscaldamento, refrigerazione e produzione di acs, sistemi solari termici
  • macro tipologia elettrica: sistemi fotovoltaici e fototermoelettrici

La frequenza del percorso è obbligatoria per il 100% delle ore.
Nel rispetto della regolamentazione regionale, al termine del percorso, previa verifica interna a cura del certificatore delle competenze, l’ente rilascia attraverso il sistema informativo regionale un attestato di competenza, che specifichi la macro tipologia prescelta.

AGGIORNAMENTO FER - MACROTIPOLOGIA ELETTRICA
Competenza: Condurre e presidiare nelle varie fasi il funzionamento dell’impianto FER nella macrotipologia elettrica
ABILITÀ

  • Applicare metodi per il controllo e la messa in esercizio dell’impianto
  • Applicare metodi per il funzionamento dell’impianto
  • Utilizzare tecniche per la misura e la verifica dell’impianto
  • Utilizzare tecniche per la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto
  • Applicare tecniche per l'installazione degli impianti FER, la scelta dei componenti e l'assemblaggio

CONOSCENZE

  • Protocolli internazionali, norme europee, nazionali e regionali di riferimento
  • Evoluzione del mercato delle FER: Incentivi fiscali, innovazione delle tecnologie
  • Norme tecniche
  • Libretti di impianto

AGGIORNAMENTO FER - MACROTIPOLOGIA TERMOIDRAULICA
Competenza: Condurre e presidiare nelle varie fasi il funzionamento dell’impianto FER nella macrotipologia termoidraulica
ABILITÀ 

  • Applicare metodi per il controllo e la messa in esercizio dell’impianto
  • Applicare metodi per il funzionamento dell’impianto
  • Utilizzare tecniche per la misura e la verifica dell’impianto
  • Utilizzare tecniche per la manutenzione ordinaria e straordinaria e l’efficientamento dell’impianto
  • Applicare tecniche per l'installazione degli impianti FER, la scelta dei componenti e l'assemblaggio

CONOSCENZE

  • Protocolli internazionali, norme europee, nazionali e regionali di riferimento
  • Evoluzione del mercato delle FER: Incentivi fiscali, innovazione delle tecnologie
  • Norme tecniche
  • Libretti di impianto

Scarica il testo integrale dell'Allegato B in formato PDF

 Fonte : www.cened.it

Ultime news

Regione Lombardia - F.A.Q. 6.1.ee

In data odierna è stata pubblicata la nuova F.A.Q. 6.1.ee relativa al distacco dall’impianto centralizzato anche di un solo utente/condomino.

Regione Lombardia - DDUO n. 14744/2017

La Regione Lombardia ha approvato il nuovo Decreto Dirigenziale n. 14744 del 24/11/2017 che regola i percorsi formativi abilitanti per installatori e manutentori straordinari di impianti energetici alimentati da fonti...

MEF - Circolare 1/2017 - TARI

TARI - il Mef ha emanato la Circolare n. 1/DF del 20 novembre 2017 con la quale spiega in modo chiaro ed esplicito le modalità di calcolo della TARI (Tassa...

Attestati di Prestazione Energetica

Seleziona la Regione e richiedi ora il tuo preventivo gratuito.

Home | ContattiPrivacy | Cookie | © Certened 2010 / 2017 - Tutti i diritti riservati - Per iscrizioni e comunicazioni commerciali contattare Assomatiko - P.iva 03308490980